FB ADS errori da evitare

Le Facebook ADS rappresentano uno strumento formidabile per raggiungere persone potenzialmente interessate a ciò che offriamo, farci conoscere e anche condurle verso l’acquisto dei nostri prodotti/servizi, ma, nonostante siano alla portata di tutti, richiedono anche la conoscenza dello strumento, dei principi dell’advertising on-line e…del Marketing!

Oggi ti raccontiamo come evitare di buttare via tempo e denaro su Facebook.

Quali sono gli errori da non commettere con le Facebook ADS?

1. Non avere un obiettivo specifico

È facile lasciarsi convincere dai vari inviti all’azione che Facebook ci mette davanti agli occhi tutti i giorni (“Trova nuovi clienti”, “Metti in evidenza il post”, “Raggiungi xxx persone vicino a xxx”), tuttavia, se non hai un obiettivo specifico, raggiungi un tot di persone inutilmente, raccogliendo una manciata di like e commenti che hanno ben poco senso in ottica di business.

Prima di avviare una campagna chiediti: perché voglio farlo? Quale obiettivo ho?  Raggiungere potenziali clienti con un messaggio specifico? Quale azione voglio che compiano? Diventino fan? Conoscano un determinato contenuto? Si iscrivano alla mia newsletter? Acquistino qualcosa?

La stessa piattaforma di Facebook ADS ti aiuta a definire gli obiettivi..ma prima devi averli chiari tu!

2. Non avere un target specifico

Il vero plus che offre il Social Media Advertising è di raggiungere persone potenzialmente interessate a ciò che offri, grazie alle loro caratteristiche demografiche, interessi, hobby, lavoro e tutte le specifiche che definiscono il tuo target.

Se non hai un target preciso a cui rivolgerti e ben definito a priori rischi di spendere tanto e non avere niente come ritorno…dopotutto, si tratta di dare il messaggio giusto alla persona giusta, no?

Identifica tutte le caratteristiche che compongono il tuo cliente potenziale prima di partire e valuta il bacino di utenza che Facebook ADS ti offre; 26 milioni di utenti come target è un po’ generico, non credi?

3. Non sperimentare…un elemento alla volta!

Per raggiungere la persona giusta con il messaggio giusto e per investire al meglio il tuo denaro devi sperimentare: testa tipologia di inserzione, messaggio e target per riuscire a capire quale strada è più performante.

Puoi provare immagini diverse, posizionamenti diversi (es. Newsfeed Desktop, barra laterale, Newsfeed Mobile), CTA -Inviti all’azione- diverse, metodi di pagamento diversi (CPC, CPM, CPMo), ricordandoti sempre di cambiare un elemento per volta in modo da riuscire a capire quale singolo ingranaggio è più funzionale degli altri.

4. Non analizzare i risultati delle tue inserzioni

Una volta che la tua campagna -o il tuo test- si è concluso, analizza i risultati in base agli obiettivi che ti eri dato.

Ci sono metriche importanti da tenere d’occhio (CTR, Frequenza, Portata, etc), ma quelle fondamentali sono legate agli obiettivi specifici della tua inserzione: qual è stato il Costo per l’azione desiderata? Che risultati ha portato in termini di business? Si è trattato di una campagna di lead generation? Quante lead ha portato e con quale costo?

5. Non settare con attenzione budget e tempi di pubblicazione

Nonostante sembri un errore banale, ci è ricapitato spesso di sentire clienti che, non avendo prestato la dovuta attenzione in fase di inserimento di budget e periodo di pubblicazione del Gruppo Inserzioni, si sono ritrovati addebitate cifre da capogiro da parte di Facebook..senza poter controbattere poiché avevano inserito la data di fine pubblicazione sbagliata o dato un budget “giornaliero” anziché “a vita”.

Prima di dare il via alla pubblicazione delle nostre inserzioni, assicuriamoci sempre di aver inserito il corretto budget, la modalità di pagamento (totale o giornaliero) e le date di inizio e fine gruppo.

#Gliscotips: qualunque sia l’obiettivo delle tue ADS, utilizza sempre:

  • Immagini di qualità, ottimizzate per le varie tipologie di inserzioni e posizionamenti
  • Inviti all’azione chiari e mirati (l’utente deve capire subito cosa vuoi che faccia)
  • Pixel di conversione qualora l’obiettivo sia rivolto a un sito web esterno

E tu, hai altri errori da evitare che vuoi segnalarci? 😉

[wysija_form id=”3″]