social-media-risorsa-business

Ormai tutti sanno quanto i Social Media siano importanti nella vita delle persone e dei brand, ma non è sempre è facile capire quale ruolo dar loro nella propria strategia digitale e, soprattutto, quali risultati aspettarsi;

ogni settore ed ogni brand è una storia a sé ed è pericoloso generalizzare.

Se infatti per alcuni settori i Social possono rappresentare un valido alleato per la generazione di contatti (Lead Generation), in altri sono un supporto indispensabile per la Customer Care (pensa al mondo degli operatori telefonici e alla quantità di richieste e lamentele che ricevono ogni giorno tramite social); in altri ancora permettono la diffusione della conoscenza di brand e prodotti (specialmente nel caso siano molto originali ed innovativi) come un virus, rendendo possibile raggiungere la notorietà con volumi e velocità che prima erano impensabili;

ogni situazione merita di essere analizzata, studiata ed approfondita nella sua specificità.

Ciò detto, che tu venda brugole, cosmetici o consulenze, ci sono alcuni aspetti e alcune regole che è fondamentale seguire se vuoi rendere questi ambienti delle risorse di business e te li raccontiamo qui.

1. Scegli dove essere presente in base a obiettivi, target, risorse umane ed economiche

Tutti vorrebbero essere ovunque e comunque, Instagram sta spopolando? Bene, apriamo un account lì. Snapchat è amatissimo dai giovani? Ottimo, creiamo il nostro profilo aziendale immediatamente.

In realtà non è così che dovrebbe andare, poiché per rendere i social una vera risorsa di business dovremmo prima di tutto farci un po’ di domande e solo dopo decidere dove investire il nostro tempo e denaro.

2. Poniti degli obiettivi S.M.A.R.T.

Misurabili, specifici, definiti nel tempo, raggiungibili e rilevanti, così devono essere gli obiettivi che ti prefissi di raggiungere tramite i social; non basta dire “voglio visibilità” o “voglio acquisire clienti”, in questo modo non riuscirai mai a capire se e quanto i social media incidono sul tuo business.

Puoi anche partire con un “vogliamo raggiungere il +30% di visite tramite Facebook entro il primo semestre” o “aumentare il database contatti del 15% entro Settembre 2017 grazie a Twitter”, l’importante è darsi obiettivi concreti e misurabili.

Definisci per quale motivo sei presente sui social (aumentare la notorietà? Il traffico qualificato al sito? Creare una community attiva e profilata? Aumentare il database contatti? Il valore del ciclo di vita del cliente (CLV)?” e traducilo in numeri da misurare.

3. Non fermarti alle apparenze, ma “scava” nei dati

Probabilmente utilizzerai come sistema di tracciamento per il tuo sito web Google Analytics e andando a vedere quale canale ti porta il maggior numero di conversioni, non molto spesso ci saranno i Social Network; questo potrebbe portarti a dire che “lo sapevo che servono a poco”, ma credici, sarebbe una visione parziale della realtà.

Ti consiglio di leggere questo articolo sui modelli di attribuzione di Google Analytics per capirci di più, ti basti sapere che per avere una visione globale di quanto e come i Social Network sono stati utili al raggiungimento dei tuoi obiettivi devi capire quali sono i Percorsi di conversione dei tuoi clienti.

Magari scoprirai che non sono l’ultimo canale che usano per contattarti o acquistare, ma solo quello che ti permette di farti conoscere (quindi comunque molto importante!) o quello che fa “da ponte” tra il momento in cui ti conoscono e quello in cui scelgono di acquistare da te; è fondamentale avere una visione a 360° di quali canali, in quali tempi e modi le persone conoscono, prendono in considerazione ed infine scelgono il tuo brand per capire come e dove investire.

Entra su Google Analytics, vai alla voce Conversioni > Principali Percorsi di conversione per avere un’idea di cosa stiamo parlando.

4. Ottimizza i tuoi Social Account

Ogni Social Network ha il proprio motore di ricerca interno; in particolare quello di Facebook, la Graph Search, è molto potente, indicizza e categorizza pagine, persone, luoghi, prodotti in vendita e molto altro.

Per farti trovare e farti riconoscere, ma anche per presentarti in modo professionale, è fondamentale che ottimizzi i Social Account del tuo brand, ovunque esso sia presente.

L’immagine “di profilo” o di account, è ottimizzata per le dimensioni di quello specifico Social Network? È il logo del brand, non un’immagine generica, vero? Hai personalizzato l’URL dell’account, qualora sia possibile? L’immagine di copertina, se presente? Hai compilato i campi di descrizione e la categoria? I dipendenti dell’attività hanno messo il brand come società per la quale lavorano? Dove è previsto, la pagina è verificata e le recensioni sono costantemente monitorate e ricevono risposta (come nota Giorgio Tave nel suo ultimo video, per Facebook questo è un fattore di posizionamento)?

5. Attiva un sistema di ascolto permanente di ciò che si dice in Rete del tuo brand

La reputazione è forse l’aspetto più prezioso in assoluto da preservare, soprattutto per un’attività commerciale; è ancora più importante monitorare costantemente qual è la reputazione dei nostri prodotti e servizi online, poiché ciò che le persone dicono attraverso post e recensioni può influenzare le decisioni di acquisto di decine, centinaia, migliaia di potenziali clienti.

Per  questo è fondamentale ascoltare costantemente cosa dicono in Rete, anche per intervenire in tempo e disinnescare potenziali bombe (quello che non fece RyanAir qualche anno fa, per capirsi). Come fare?

Per brand più strutturati e che devono gestire e catalogare molte conversazioni in Rete quotidianamente ci sono strumenti come Brandwatch, Brand24 e Talkwalker, solo per citarne alcuni. A disposizione delle tasche dei più e molto efficace, c’è anche Mention che permette anche di analizzare competitor ed influencer a partire da 29 euro al mese.

Insomma, scegli pure lo strumento che preferisci, ma ricorda che è fondamentale sapere cosa si dice della tua attività online per il futuro della stessa.

 

Concludiamo ricordandoti che i Social Media possono essere davvero una risorsa per la tua attività, se e solo se utilizzati in modo professionale e strategico.