facebook-search-news

 

Diciamoci la verità, tra tutte le feature che hanno fatto innamorare di Facebook oltre un miliardo e cinquecento milioni di persone, la ricerca interna non ha mai spiccato.

Spesso incompleta, farraginosa, e piena di bug, nonostante la promessa fatta anni fa di una favolosa Graph Search che avrebbe dovuto cambiare il modo di trovare informazioni dentro la piattaforma, Facebook non ha mai brillato per questo strumento.

Oggi però il gigante blu ha deciso di uscirsene con una Search rinnovata, pronta ad offrire ai suoi abitanti “le persone e i post più importanti per loro”.

Le caratteristiche della nuova Facebook Graph Search

1.5 miliardi di ricerche al giorno, oltre 2 trilioni di post indicizzati, diciamo che la sfida di una ricerca funzionante per Facebook non è esattamente una passeggiata, ma chi altro al mondo può disporre di così tante informazioni delle persone per le persone?

Il fatto è inoltre che, in molti, quando succede qualcosa nel mondo, una delle prime cose che fanno è proprio informarsi attraverso i social network circa l’accaduto e le reazioni dei propri pari; come ben sai, i social sono una fonte di in-formazione e formazione per gli esseri umani sempre più importante.

Già, ma come cambia questa search?

Nel comunicato ufficiale che parla dell’update, Facebook ci spiega quali sono le novità introdotte.

Nello specifico:

  • Migliori suggerimenti di ricerca: da ora in poi, appena cliccherai sulla barra di ricerca, troverai già dei suggerimenti personalizzati, con particolare riferimento a ciò che sta accadendo nel momento e sta suscitando maggiori conversazioni

 

  • Ricerca tra i post pubblici e quelli degli amici: quando andrai a fare ricerche, troverai i post pubblici più rilevanti e recenti insieme a quelli dei tuoi amici, organizzati in modo da facilitarti la comprensione di ciò che sta accadendo in quel momento (in realtà questa funzionalità era già attiva nella Graph Search, ma funzionava poco, male e a periodi)

 

  • Conversazioni pubbliche: quando un link viene molto condiviso sul social, spesso genera conversazioni pubbliche di interessante entità. Con un semplice click potrai trovare i post pubblici, le frasi rilevanti e (udite udite!) una panorama del sentiment relativamente al link condiviso.

Oltre il semplice update…cosa ha Facebook in mente?

People_Talking_About

Chiunque utilizzi i social media a scopi di marketing, sa bene che dietro ad ogni novità c’è un preciso disegno, obiettivo, evoluzione; in questo caso non è difficile immaginarsi a cosa serviranno le Reactions introdotte poche settimane fa (a determinare il sentiment di un topic?), né a cosa vuole puntare Facebook che, come più volte definito da Mark Zuckerberg, non è un semplice social network:

è un ecosistema.

Facebook vuole e può offrire non solo risultati personalizzati, (per quello c’è già il buon Google), ma risultati iper-personalizzati in base alle nostre abitudini, interessi e connessioni, ma soprattutto, risultati animati dalle nostre interazioni sociali, dal flusso costante di conversazioni di amici e sconosciuti che meglio ci aiutino a interpretare ciò che accade.

Se Facebook riuscisse ad organizzare una volta per tutte la mole di informazioni di cui dispone in modo intellegibile, potrebbe forse diventare un vero e proprio motore ricerca che risponda ai nostri bisogni, dubbi, curiosità…come fino ad oggi ha saputo fare solo Google?

 

 Cliccando su iscrivimi acconsento al trattamento dei dati personali come descritto nell'Informativa sulla privacy